Questo sito utilizza cookie.
I cookie sono fondamentali per ottenere il meglio dal nostro sito Web, infatti quasi tutti ne fanno uso.
I cookie memorizzano le preferenze degli utenti e altre informazioni che ci aiutano a migliorare il nostro sito Web.

Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa Cookie.

Clicca su accetto per proseguire la navigazione, cliccando su un qualunque elemento sottostante acconsenti comunque all'uso dei cookie.

Vita soffiata

Vita soffiata


Vorrei ingoiare
spenti respiri
farne cibo per i vermi
che nutrono l’irrefrenabile rabbia.
Sputare sopra banchetti apparecchiati
strappare tovaglie d’ipocrisia
mangiare occhi che sanno di fiele
e bere lacrime che sanno di marcio.
Siete lì
come gendarmi incattiviti
nel tentare di trasformarmi come voi,
allargherete ferite mai rimarginate
squarcerete la mia carne
con le vostre accuse
farete di me alibi per le vostre paure
vi sfamerete con la mia sensibilità
userete le vostre armi per ingurgitare
la mia essenza,
ma non spegnerete mai
quel lumino azzurro che illumina
la mia strada e i miei valori.
Rigurgito brandelli di vita soffiata
che spazza via questa lunga notte
senza riposo.

Vita soffiata Dal libro: Regina delle ombre "In asulu bisendi" 1 ott 2014
Autore
Angelica Piras
Note alla poesia
Condividi


13
mag
2017

"Il maggio dei libri 2017" Equilibri Elmas

L’appuntamento è per sabato 13 maggio 2017 in Piazza di Chiesa a Elmas, dalle 17 alle...

12
mag
2017

Partecipazione al reading" La voce delle donne nella poesia" Osservatorio della poesia Italiana e sarda

LA VOCE DELLE DONNE NELLA POESIA
READING E 
OSSERVATORIO DELLA POESIA ITALIANA E SARDA
26
dic
2015

14 mie poesie inedite ispirate dalle note del nuovo meraviglioso cd di Lorenzo Pescini

Finalmente esce "Piano di Fuga" il terzo album di Lorenzo Pescini, pianista compositore...